interstazioni_circ.gif (2901 byte)

 

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI


DECRETO 29 luglio 2003

Programmi dei corsi per il recupero dei punti della patente di guida.
          IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

  Visto  l'art.  7  del  decreto legislativo 15 gennaio 2002, n. 9, e
successive modificazioni, che introduce la patente a punti;
  Visto  in  particolare  il  comma 4 che prevede che la frequenza ai
corsi  di  aggiornamento  organizzati  dalle  autoscuole  ovvero  dai
soggetti pubblici e privati a cio' autorizzati dal Dipartimento per i
trasporti terrestri consente di riacquistare punti;
  Considerata  l'esigenza  di stabilire i programmi e le modalita' di
svolgimento  dei  corsi  di  cui  all'art.  7,  comma 4,  del decreto
legislativo 15 gennaio 2002, n. 9, e successive modificazioni;

                              Decreta:
                               Art. 1.
                 Modalita' di svolgimento del corso

  1.  In  relazione alla previsione dell'art. 7, comma 4, del decreto
legislativo  15 gennaio  2002,  n.  9,  e  successive  modificazioni,
possono  essere  organizzati  due  tipi  di corsi per il recupero dei
punti:
    a) per  i  titolari di patente di guida della sottocategoria A1 e
delle categorie A, B, B+E;
    b) per  i titolari di patente di guida delle categorie C, C+E, D,
D+E e certificato di abilitazione professionale di tipo KA e KB.
  2.  I corsi di cui al precedente comma 1, lettera a), consentono di
recuperare  sei  punti,  hanno  durata  di dodici ore e devono essere
svolti  in  un  arco  temporale  complessivamente non superiore a due
settimane consecutive; ogni lezione non puo' avere durata superiore a
due ore giornaliere.
  3.  I corsi di cui al precedente comma 1, lettera b), consentono di
recuperare  nove  punti, hanno durata di diciotto ore e devono essere
svolti  in un arco temporale complessivamente non superiore a quattro
settimane consecutive; ogni lezione non puo' avere durata superiore a
due ore giornaliere.
  4.  Ogni  corso  non puo' essere frequentato da piu' di venticinque
partecipanti.
  5.  I  corsi  devono  essere  tenuti presso locali autorizzati, con
insegnante  autorizzato secondo quanto previsto con separato decreto.
Non sono ammessi corsi on-line o in video-conferenza.

      
                               Art. 2.
          Programma dei corsi per il recupero di sei punti

  1.  Il  programma del corso, per il recupero di sei punti comprende
le seguenti materie:
    a) segnaletica stradale (1 ora);
    b) norme di comportamento sulla strada (4 ore);
    c) cause degli incidenti stradali (2 ore);
    d) stato  psicofisico  dei  conducenti,  con particolare riguardo
all'abuso di alcool o droghe (2 ore);
    e) nozioni  di  responsabilita'  civile  e  penale,  omissione di
soccorso (1 ora);
    f) disposizioni sanzionatorie (1 ora);
    g) elementi   del  veicolo  rilevanti  ai  fini  della  sicurezza
stradale (1 ora).

      
                               Art. 3.
          Programma dei corsi per il recupero di nove punti

  1.  Il  programma del corso per il recupero di nove punti comprende
le seguenti materie:
    a) segnaletica stradale (1 ora);
    b) norme di comportamento sulla strada (4 ore);
    c) cause degli incidenti stradali (2 ore);
    d) stato  psicofisico  dei  conducenti,  con particolare riguardo
all'abuso di alcool o droghe (2 ore);
    e) nozioni  di  responsabilita'  civile  e  penale,  omissione di
soccorso (1 ora);
    f) disposizioni sanzionatorie (2 ore);
    g) responsabilita' del trasporto pubblico di persone (2 ore);
    h) responsabilita' del trasporto pubblico di cose (2 ore);
    i) elementi   del  veicolo  rilevanti  ai  fini  della  sicurezza
stradale (2 ore).

      
                               Art. 4.
                         Finalita' dei corsi

  1.  Nello  svolgimento  dei  corsi  di cui all'art. 1, comma 1, del
presente  decreto,  i  docenti  avranno  cura  di  trattare i diversi
argomenti,   ove   possibile,   con  riferimento  alla  tipologia  di
violazioni  che  ha  comportato  la  decurtazione  del  punteggio dei
partecipanti  presenti  al  corso. I docenti avranno altresi' cura di
richiamare   l'attenzione   dei   partecipanti  sulla  necessita'  di
attenersi  a  comportamenti  che,  nell'assicurare  il rispetto delle
regole, garantiscano la tutela della vita umana.

      
                               Art. 5.
                        Svolgimento dei corsi

  1.  I  soggetti  pubblici  e  privati e le autoscuole che intendono
tenere  un  corso comunicano all'ufficio provinciale del Dipartimento
dei  trasporti  terrestri competente per territorio, con un preavviso
di almeno sette giorni, la data di inizio e di termine del corso.
  2. Per ogni corso devono essere indicati:
    a) i giorni e gli orari delle lezioni;
    b) il docente o i docenti;
    c) il responsabile del corso;
    d) l'elenco dei partecipanti al corso.
  3. Eventuali variazioni dei calendari devono essere tempestivamente
comunicati  all'ufficio  provinciale  del  Dipartimento dei trasporti
terrestri competente per territorio.

      
                               Art. 6.
                         Frequenza dei corsi

  1.  Non  e'  possibile  iscriversi  ad  un corso se non si e' prima
ricevuta  la  comunicazione,  da parte del Dipartimento dei trasporti
terrestri,   di   decurtazione   del   punteggio.  Non  e'  possibile
frequentare  piu'  di un corso per ogni comunicazione di decurtazione
del punteggio.
  2. Non e' consentito frequentare due corsi contemporaneamente.
  3. Durante lo svolgimento ordinario, sono consentite al massimo:
    a) quattro ore di assenza per i corsi di cui all'art. 1, comma 1,
lettera a);
    b) sei  ore  di  assenza  per i corsi di cui all'art. 1, comma 1,
lettera b).
  4.  L'allievo che dovesse essere assente per un numero superiore di
ore  dovra'  ripetere  l'intero  corso per ottenere l'attestazione di
frequenza,  mentre  gli  allievi  che  non  hanno  superato il limite
massimo  di  ore  di  assenza  previste  al punto precedente potranno
ottenere  detta attestazione solo dopo aver recuperato le lezioni non
frequentate.  A  tal  fine  le  autoscuole  ed  i soggetti pubblici e
privati  che  hanno  istituito  i  corsi  dovranno prevedere apposite
lezioni di recupero.

      
                               Art. 7.
                   Iscrizione e registri dei corsi

  1.  Tutti  coloro  che frequentano i corsi di cui all'art. 1 devono
essere  iscritti  in un apposito Ğregistro delle iscrizioniğ conforme
al  modello  previsto  all'allegato  1  tenuto  dall'autoscuola o dal
soggetto abilitato.
  2.  Le  autoscuole  o  i  soggetti abilitati devono tenere anche un
Ğregistro  di  frequenza  dei  corsiğ  (conforme  al modello previsto
all'allegato  2)  sul  quale  deve  essere  annotata  la presenza dei
frequentatori:  giorno-mese-anno,  orario  e argomento della lezione,
firme  in  entrata ed in uscita da parte del frequentatore. L'assenza
di  un  partecipante deve essere annotata sul registro entro quindici
minuti dall'orario di inizio della lezione.
  3.  I  registri  devono avere le pagine numerate consecutivamente e
dovranno essere preventivamente vidimati dall'ufficio provinciale del
Dipartimento  dei  trasporti  terrestri. Detti registri devono essere
conservati per almeno cinque anni.

      
                               Art. 8.
                         Attestazione finale

  1.  Al  termine  del  corso  viene rilasciato dall'autoscuola o dal
soggetto  che  ha tenuto il corso, un attestato in duplice copia. Una
copia  viene  consegnata al partecipante che ha frequentato il corso,
l'altra   all'ufficio  provinciale  del  Dipartimento  dei  trasporti
terrestri per l'aggiornamento dell'Anagrafe nazionale degli abilitati
alla  guida  entro  tre  giorni  dalla  fine  del  corso,  unitamente
all'elenco  di  coloro  che  hanno  frequentato  il corso e che hanno
recuperato i punti previsti.
  2.  L'attestato deve essere conforme al modello di cui all'allegato
3 e deve riportare in originale le firme del responsabile del corso e
del frequentatore.

      
                               Art. 9.
                   Decorrenza dei punti acquisiti

  1.   Il  reintegro  dei  punti  decorre  dalla  data  del  rilascio
dell'attestazione  di  frequenza  del  corso  e verra' effettuato non
appena  il  Centro  elaborazione  dati del Dipartimento dei trasporti
terrestri avra' avuto comunicazione dell'attestazione di frequenza.
  2.  Qualora  il  Centro  elaborazione  dati  del  Dipartimento  dei
trasporti   terrestri   ricevesse,   in   data   anteriore  a  quella
dell'attestato  di  frequenza  del corso, la comunicazione di perdita
totale  del  punteggio  residuo,  il conducente non potra' godere dei
benefici  del  corso  stesso e, quindi, dovra' sottoporsi ad esame di
revisione.
    Roma, 29 luglio 2003
                                                 Il Ministro: Lunardi

      
                                                           Allegato 1

REGISTRO  DI  ISCRIZIONE  AL  CORSO  PER  IL RECUPERO DEI PUNTI DELLA
PATENTE  DI GUIDA (Art. 7 del decreto legislativo 15 gennaio 2002, n.
                                 9)

               Autoscuola ...........................
               Soggetto abilitato ...................

=====================================================================
          |          |Luogo e   |           |Categoria  |Data
Numero di |          |data di   |Residenza e|di patente |rilascio
iscrizione|Nominativo|nascita   |indirizzo  |posseduta  |attestazione
=====================================================================
---------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------

                                            Il responsabile del corso

      
                                                           Allegato 2

REGISTRO  DI  FREQUENZA  AL  CORSO  PER  IL  RECUPERO DEI PUNTI DELLA
PATENTE  DI GUIDA (Art. 7 del decreto legislativo 15 gennaio 2002, n.
                                 9)

               Autoscuola ...........................
               Soggetto abilitato ...................

Corso   per   il  recupero  punti  per  la  patente  di  guida  della
                         categoria .........
            Giorno ...... Orario ....... Docente ........
Argomento della lezione:
.....................................................
.....................................................

=====================================================================
    Nominativo     |    Firma in entrata*    |    Firma in uscita
=====================================================================

  *L'eventuale  assenza  deve  essere annotata sulla casella relativa
alla firma in entrata.
                                            Il responsabile del corso

      
                                                           Allegato 3

ATTESTATO  DI  FREQUENZA  AL  CORSO  PER  IL RECUPERO DEI PUNTI DELLA
PATENTE  DI GUIDA (Art. 7 del decreto legislativo 15 gennaio 2002, n.
                                 9)

    Si           attesta           che           il/la           sig.
.............................................................  nat...
a    ............................................   prov.   (......),
titolare  della  patente  di  guida della categoria .............. n.
..............................   ha   frequentato,   presso  quest...
(autoscuola/soggetto  abilitato)  il  corso per il recupero dei punti
della patente di guida per un totale di (12/18) ore.

                                            Il responsabile del corso
                                             (timbro dell'autoscuola
                                            o del soggetto abilitato)

    Il   firmatario   del  presente  attestato  si  assume  tutte  le
responsabilita'  giuridica,  ai  sensi delle norme vigenti, in ordine
all'autenticita' di quanto dichiarato.