MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE

DIREZIONE GENERALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE E DEI TRASPORTI IN CONCESSIONE

 

DIREZIONE CENTRALE IV

DIVISIONE 43 Roma, 16 MR. 1998

Prot. no 0583/4319(C1)

 

CIRCOLARE D.C. IV N░ A 13

CIRCOLARE D.G. N░ 27

 

 

OGGETTO: Immatricolazione veicoli giÓ immatricolati all'estero e intestati a connazionali rimpatrianti.

 

Per la immatricolazione dei veicoli specificati in oggetto, giÓ immatricolati all'estero da cittadini italiani colÓ residenti, e portati con se all'atto del rientro definitivo in Italia ~ qualunque sia lo Stato di provenienza - non dovrÓ pi¨ essere richiesta la dichiarazione comprovante la rispondenza dei veicoli medesimi alle direttive comunitarie. Risulta, pertanto, abolito il penultimo capoverso della Circolare n. 0917/4319 del 18 marzo 1996, mentre rimangono in vigore le agevolazioni di tipo amministrativo previste al paragrafo 17 della Circolare 133/85 del 28 agosto 1985.

La suddetta disposizione deve intendersi estesa anche ai veicoli dei pubblici dipendenti che rientrano in Italia indicati al punto 19.2 della citata Circolare 133/85.

L'immatricolazione sarÓ, comunque, subordinata all'esito favorevole della visita e prova cui dovranno essere sottoposti i veicoli, ai sensi dell'art. 75 del codice della strada, e alla condizione che i veicoli risultino giÓ intestati ai connazionali, in quanto residenti nello Stato estero di provenienza all'epoca dell'immatricolazione.

Per quanto concerne, infine, la necessitÓ di disporre di quei dati non desumibili dalla documentazione che accompagna il veicolo, e che risultano necessari per la compilazione della carta di circolazione, gli interessati potranno presentare una documentazione tecnica rilasciata dal costruttore del veicolo o dal suo legale rappresentante in Italia, nella quale pu˛ anche essere indicata, al fine di correntezza; il codice di immatricolazione comunitario o nazionale.

Le presenti disposizioni sono immediatamente operative, e valgono anche per i casi progressi non risolti

F.TO IL DIRETTORE GENERALE

DOTT. GIORGIO BERRUTI