interstazioni_circ.gif (2901 byte)

DA FONTE ACI
CIRCOLARE PROT. N. 2937/P-DSD - 17/04/2003 - STA COOPERANTE - ULTERIORI DISPOSIZIONI RELATIVE AI TRASFERIMENTI DI PROPRIETA'
.


Aci
Automobile Club D'Italia
Direzione Centrale Servizi Delegati

Messaggio circolare n° 2937/P-DSD del 17.04.2003

 

OGGETTO: Sportello Telematico dell’Automobilista. Progetto di Cooperazione A.C.I.-D.T.T. (STC). Ulteriori disposizioni relative ai trasferimenti di proprietà.

Si fa seguito alla lettera circolare n° 2082/P-DSD del 10 marzo u.s., con la quale è stata ufficializzata l’adozione di procedure applicative più stringenti per l’obbligatoria gestione mediante le procedure STC delle formalità di cancellazione del veicolo dal PRA per demolizione o definitiva esportazione all’estero.

Nella medesima lettera circolare si era anche accennato alla necessità di estendere a breve - in parallelo al netto miglioramento, direttamente avvertibile da tutti gli utenti STA, delle prestazioni delle procedure informatiche di STC –analoghi vincoli di natura tecnica ai trasferimenti di proprietà rientranti nell’ambito di operatività delle procedure STC.

A tale riguardo, si anticipa che, a seguito di recenti riunioni del Tavolo Tecnico Trilaterale (A.C.I. – D.T.T. – Associazioni di Categoria delle Imprese di Consulenza e Delegazioni) dal 12 maggio p.v., la trascrizione al PRA dei passaggi di proprietà e il contestuale aggiornamento della Carta di Circolazione dovranno essere gestiti, da tutti gli uffici, pubblici o privati, abilitati all’uso dello Sportello Telematico, unicamente con le procedure STC e, quindi, con la contestualità obbligatoria garantita direttamente dalle procedure informatiche.

Chiaramente, l’obbligo di utilizzo delle procedure STC sarà circoscritto alle operazioni di Sportello Telematico trattabili con l’attuale versione delle medesime procedure informatiche di STC: formalità corredate dal Certificato di Proprietà, ad esclusione, quindi, di quelle corredate da Foglio Complementare e delle altre casistiche non gestite già in precedenza rappresentate (vedi allegato 1 alla L.C. n° 10375 del 13/12/2002).

A tale proposito, si anticipa che questa Direzione – con separata circolare che verrà distribuita entro il 2 maggio p.v. - provvederà a fornire ulteriori disposizioni di dettaglio sia in ordine alle modalità organizzative che dovranno essere seguite dagli Uffici Provinciali - e, più in generale, dagli Sportelli Telematici - a partire dal 12 maggio p.v., sia relativamente alle parallele modifiche software che interesseranno gli applicativi Copernico, allo scopo, così come già avvenuto per le formalità di cessazione della circolazione, di impedire il positivo espletamento in via automatica di formalità P.R.A. codice 33 richieste tramite Copernico, da gestire invece obbligatoriamente con le applicazioni di Sportello Telematico Cooperante.

Inoltre, si informa che, sempre a partire dalla citata data del 12 maggio p.v., l’utilizzo delle procedure applicative Copernico sarà riservato esclusivamente alla gestione delle casistiche residuali e/o delle tipologie di veicoli esclusi dall’operatività delle procedure STC, oltreché, fino a data da destinarsi, per le prime iscrizioni; di conseguenza, come già detto, tutti gli Studi di Consulenza e le Delegazioni A.C. dotate di STA, oltreché gli Uffici Provinciali A.C.I. e D.T.T., potranno presentare le formalità di trasferimento della proprietà esclusivamente con le procedure telematiche STC. Al contrario, Studi e Delega-zioni non abilitate all’uso di STA potranno presentare tali formalità esclusiva-mente in modo manuale agli Sportelli Telematici privati o a quelli A.C.I. o D.TT, essendo precluso, dalla citata data, l’uso di Copernico per tali formalità.

Ciò premesso, si invitano i Direttori degli Uffici Provinciali e/o i Vicari a voler comunicare con immediatezza tali disposizioni a tutti gli operatori professionali della Provincia, affinché questi ultimi possano preordinare quanto necessario a dare corso alle nuove modalità a partire dal 12 maggio p.v..

Si pregano, inoltre, i medesimi Direttori degli Uffici Provinciali e/o i Vicari di voler, fin d’ora, organizzare - nella settimana immediatamente precedente alla suddetta data e, possibilmente, non oltre il giorno 7 maggio p.v. - un incontro con le locali Associazioni di Categoria e con tutti gli Studi di Consulenza e Delegazioni A.C. della Provincia, al fine di fornire idonea informativa in merito alle ulteriori disposizioni di dettaglio che saranno a breve impartite da questa Direzione Centrale mediante l’ulteriore circolare più sopra preannunciata; a tale proposito, sarà gradito un cenno di assicurazione, che si prega di inviare alla casella di posta elettronica dello scrivente.

Nel ringraziare per la consueta, preziosa collaborazione, si rimane a disposizione per eventuali chiarimenti di tipo generale che potranno essere richiesti al Dirigente dell’Unità di Gestione Servizi PRA della Direzione Centrale Servizi Delegati, Dr. Giorgio Brandi o, in sua assenza, al Dr. Andrea Giulio Cappelli, entrambi contattabili ai consueti numeri telefonici diretti.

Si coglie l’occasione per inviare i migliori saluti.

 

IL DIRETTORE CENTRALE
(Fabio Califano)