interstazioni_circ.gif (2901 byte)

DA FONTE TRASPORTI
CIRCOLARE PROT. N. MOT4/203/404 - 22/01/2004 - REVISIONE MOTOVEICOLI E CICLOMOTORI A TRE E QUATTRO RUOE - CHIARIMENTI SULL'USO DEI BANCHI PROVA

.


Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
DIPARTIMENTO PER I TRASPROTI TERRESTRI
E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI
Direzione Generale della Motorizzazione
e della Sicurezza del Trasporto Terrestre

Roma, 22 gennaio 2004
Prot. n. MOT4/203/404

OGGETTO: Revisioni dei ciclomotori e motoveicoli a tre e quattro ruote. Chiarimenti sull'uso dei banchi prova velocità tre e quattro ruote.

Come noto a partire dal 1 gennaio 2004 in sede di revisione dei ciclomotori e motoveicoli è obbligatoria, oltre i controlli già previsti con precedenti disposizioni, l'effettuazione della prova di velocità dei ciclomotori a due, tre e quattro ruote nonché l'effettuazione della prova di emissione dei ciclomotori e motoveicoli a due, tre e quattro ruote.

Con circolare prot. MOT4/1066/404 del 19 maggio 2003, al punto B), tenuto conto della relativa modesta entità dei veicoli di specie a tre e quattro ruote circolanti, si è ritenuto opportuno consentire alle officine ex art. 80 del C.d.S. di scegliere se dotarsi o meno della specifica attrezzatura banco prova velocità per tricicli e quadricicli leggeri, le cui disposizioni tecniche di omologazione sono contenute nella circolare prot. 213/404 del 28 gennaio 2003.

In relazione a quanto sopra si ritiene utile fornire agli operatori del settore, uffici provinciali dell' Amministrazione e officine autorizzate, ulteriori specifiche disposizioni in merito alla ammissibilità da parte delle officine autorizzate di eseguire la revisione in assenza dell'apparecchiatura banco prova velocità a tre e quattro ruote di cui alla sopramenzionata circolare tecnica.

Le officine che non sono dotate di banco prova velocità specifico per tre e quattro ruote non potranno eseguire la revisione dei:
a) ciclomotori a tre e quattro ruote;
b) motoveicoli a tre e quattro ruote la cui omologazione non risponda ai requisiti della Direttiva 97/24/CE e non dotati di differenziale;

I motoveicoli a tre e quattro ruote la cui omologazione non risponda ai requisiti della Direttiva 97/24/CE e dotati di differenziale potranno condurre la prova di emissione in velocità sul banco prova velocità per veicoli a due ruote, di cui le officine autorizzate debbono necessariamente essere dotate.

I motoveicoli a tre e quattro ruote la cui omologazione risponda ai requisiti della Direttiva 97/24/CE, ai fini del controllo delle emissioni, procederanno con la prescritta prova al minimo e pertanto non necessita l'ausilio del banco prova velocità.

Nella esecuzione delle prove dovranno naturalmente essere poste in atto tutte le attività previste dalle Circolari emanate sull'argomento, con particolare riguardo alle modalità di condizionameto del veicolo prima della prova.

Infine, tenuto conto di quanto sopra, sarà cura dell' officina autorizzata apporre sul documento di esito della revisione le caratteristiche tipologiche del veicolo sottoposto a prova: due ruote, tre ruote, quattro ruote, se trattasi di ciclomotore o motoveicolo, se confonDe o diffonDe alla Direttiva 97/24/CE, se infine dotato di differenziale.

Gli Uffici provinciali del D.T.T. e le Associazioni di categoria interessate sono invitate a dare la massima pubblicità della presente ai soggetti interessati.

Il Dirigente
Ing. Stefano Baccarini