DA FONTE ACI
CIRCOLARE PROT. N. 4133/P - 10/09/2001 - SPORTELLO TELEMATICO DELL'AUTOMOBILISTA - ATTIVAZIONE II° LOTTO
.


ACI
DIREZIONE CENTRALE
SERVIZI DELEGATI (D.S.D.)

Roma, 10 settembre 2001

Lettera circolare n° 4133/p – D.S.D.

OGGETTO: Attivazione dello Sportello Telematico dell'Automobilista presso Delegazioni ACI e Studi di Consulenza delle Regioni Calabria ed Emilia Romagna e nelle Province autonome di Trento e Bolzano.

Si fa seguito alla lettera circolare n. 3166 del 9 agosto u.s. con la quale, dopo la sottoscrizione di un protocollo d'intesa ACI/DTT, è stato avviato il piano di attivazione progressiva sul territorio dello Sportello Telematico, secondo i criteri e le linee guida già descritti nella precedente lettera circolare n. 12841 del 14 giugno 2001.

A tale proposito appare opportuno riassumere quanto avvenuto nel corso del mese di agosto, prima di descrivere le successive azioni, che, a breve, dovranno essere intraprese sia centralmente che perifericamente con riferimento alle Delegazioni e Studi di Consulenza ubicati nelle Regioni appartenenti al II° lotto di attivazione.

STATO DELL'ARTE E CHIARIMENTI

Il giorno 8 agosto la Società ACI Informatica ha spedito un CD-ROM contenente il software di emulazione terminale GLINK, distribuendolo a tutte le Delegazioni (presso le quali fosse già installata l'infrastruttura tecnologia MOSAICO, indipendentemente dall'effettivo utilizzo delle procedure COPERNICO) e agli Studi di Consulenza, già operativi con COPERNICO appartenenti alle Regioni del I° lotto di attivazione, che hanno scelto il "polo informatico ACI' (ai fini del collegamento unico).

Come noto, il citato software di emolazione GLINK - in una versione diversa da quella già in dotazione a molte Agenzie - è il vincolo tecnico imposto dal DTT per consentire ai punti di servizio del "circuito ACI" di effettuare le operazioni MCTC tramite la procedura PrenotaMotorizzazione, utilizzando il canale fornito dal Sistema Informativo ACI.

Poiché nelle scorse settimane sono pervenute richieste telefoniche tese ad avere ulteriori informazioni, con la presente vengono forniti i chiarimenti richiesti che sono riportati in una specifica scheda informativa allegata (All. 1), predisposta, come più avanti chiarito, per essere anche consegnata ai punti di servizio.

La scheda è stata articolata in una serie di domande, corrispondenti a quelle già poste da alcuni operatori professionali, con le conseguenti risposte.

ATTIVAZIONE II° LOTTO

Ai fini dell'attivazione delle Delegazioni e degli Studi di Consulenza appartenenti al II° lotto di estensione dello Sportello Telematico, la Società ACI Informatica ha avviato la duplica e la spedizione del citato SW di emulazione GLINK.

Alla luce dell'esperienza maturata in occasione della precedente spedizione dell'8 Agosto, questa Direzione Centrale ritiene opportuno che la distribuzione ai punti di servizio avvenga secondo modalità che consentano una migliore e più puntuale informativa nei confronti dei suddetti operatori del settore, circa gli obiettivi della spedizione stessa e le attività a loro carico.

Questo richiede necessariamente un coinvolgimento diretto di codesti Uffici Provinciali che, sulla base dell'allegato elenco (All. A, relativo, per il momento, alle sole Delegazioni Copernico) e di successivi aggiornamenti dello stesso (di cui sarà data notizia tramite appositi messaggi di posta elettronica), devono immediatamente organizzare una sessione informativa con le Delegazioni e gli Studi di Consulenza destinatari dei pacchetti stessi. Si chiarisce che la spedizione riguarda tutte le Delegazioni dotate della infrastruttura tecnologica MOSAICO (quindi anche quelle che ancora non utilizzano COPERNICO) e agli Studi di Consulenza che hanno aderito al "circuito ACI" e che siano in regola con gli aspetti amministrativi sopra citati, oltre a essere già operativi con Copernico. Nulla vieta, peraltro, che vengano ammessi alla riunione come uditori altri operatori del settore che desiderino partecipare, così come si suggerisce di invitare comunque i rappresentanti provinciali delle Associazioni.

Gli Uffici Provinciali dovranno gestire i mancati recapiti: qualora il corriere incaricato, infatti, non riesca ad effettuare la consegna (perché la Delegazione/Agenzia risulta chiusa, o per cambio indirizzo, o per altri motivi), il materiale sarà recapitato presso l'Ufficio Provinciale competente che, direttamente o (nel caso dì Delegazioni) con la collaborazione del locale Automobile Club, dovrà quindi provvedere a contattare ì punti di servizio e a risolvere così i vari inconvenienti.

Anche tali spedizioni sono corredate da una scheda tecnica (di cui si allega copia, All. 3), riportante le operazioni che devono essere effettuate per l'installazione del CD e i recapiti telefonici per eventuali richieste di assistenza.

Nella riunione di cui si è parlato occorrerà verificare l'avvenuta ricezione dei supporti magnetici in questione, fornire i chiarimenti e spiegare gli obiettivi che si intendono perseguire tramite tale fornitura e che sono organicamente riportati nella allegata scheda informativa, peraltro inserita nei citati pacchetti e di cui è opportuno fornire, agli stessi, ulteriore copia, allo scopo di stimolarne la lettura.

Parimenti è di fondamentale importanza (e tale invito è rivolto a tutti gli Uffici, indipendentemente dal lotto di appartenenza) che si proceda, a livello giornaliero, all'aggiornamento della situazione relativa alle Istanze di Attivazione Copernico/Sportello telematico, mediante inserimento/integrazione/validazione delle singole posizioni, tramite l'apposita procedura informatica.

In tal senso si rinnova l'invito (anch'esso rivolto a tutti gli Uffici Provinciali e a tutti gli Automobile Club) ad effettuare una mirata opera di sensibilizzazione nei confronti di quelle Delegazioni che ancora non abbiano presentato l'Istanza in parola, in quanto la presentazione della stessa e l'utilizzo almeno della procedura Copernico è di fondamentale e propedeutica importanza per il successivo passaggio allo Sportello Telematico.

Per quanto riguarda, infine, la gestione della fornitura di CD, si prega di segnalare tempestivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: LuiginaRicci@aci.it., eventuali esigenze di forniture integrative.

Si ha la convinzione di aver fornito tutti gli elementi conoscitivi utili alla buona riuscita dell'operazione che, tuttavia, richiede, come di consueto, una forte opera sul territorio, necessariamente demandata a codesti Uffici, tesa a far comprendere agli operatori del settore che sono state riattivate le fasi di avviamento dello Sportello Telematico e le modalità di attivazione del progetto in parola; per facilitare, comunque, la previa comprensione di tutte le modalità e dei requisiti che è opportuno indicare agli operatori del settore, i Vicari degli Uffici Provinciali, ove lo ritengano, possono trovare specifica consulenza richiedendola allo stesso indirizzo più sopra citato con apposita e-mail che verrà opportunamente segnalata ad un esperto del settore.

Nel ringraziare tutti per la collaborazione e la disponibilità usuali, si resta a disposizione per fornire ulteriori chiarimenti di tipo generale che si prega di richiedere al Dirigente di riferimento, Dr. Giorgio Brandi (tel. 06-49983335, 06-49983357) o, in sua assenza, al Dr. Andrea Giulio Cappelli (tel. 06-49983362) responsabile del progetto stesso.

Si coglie l'occasione per inviare i migliori saluti.

IL DIRETTORE CENTRALE
(Fabio Califano)

 

Allegato 1 Allegato 2