Comunicazione Segretari Nazionali Unasca

A tutti gli Associati

Uno strumento innovativo e molto utile: la Grafologia.

Il nostro incontro con la Grafologia è avvenuto tramite il cordiale rapporto che si è instaurato con un esperto molto qualificato, il prof. Carlo Merletti, del quale la nostra rivista ha ospitato un intervento nel numero di Ottobre 2004. Tale conoscenza ha permesso di scoprire più da vicino le potenzialità applicative di questa scienza, che viene sempre più utilizzata per la valutazione e la selezione dei candidati, per ogni tipo di realtà lavorativa. Perciò è sembrato opportuno raccogliere informazioni di prima mano, per portare a conoscenza di tutti gli associati le potenzialità di questo strumento e le molteplici possibilità del suo impiego, anche per le nostre realtà operative.

La valutazione su base grafologica (cioè attraverso l’analisi della scrittura) permette di  individuare molte caratteristiche di un soggetto. Si ottengono così  numerose informazioni che possono servire sia per la selezione in fase di nuove assunzioni, sia per un migliore utilizzo dei collaboratori già presenti nella nostra squadra.

Ma quali sono le caratteristiche messe in evidenza da un’analisi grafologica attitudinale? Pur rimanendo sempre nell’individuo, com’è ovvio, alcuni elementi inesplorabili, con la grafologia si possono conoscere qualità, risorse, abilità, attitudini; ma anche scoprire limiti, carenze, difetti.

Gli ambiti nei quali si concentra la valutazione sono i seguenti:

Capacità intellettive;

Attenzione, applicazione al lavoro, continuità;

Ritmi operativi;

Affidabilità, senso di responsabilità, spirito di sacrificio;

Autonomia e intraprendenza;

Organizzazione;

Capacità di collaborazione;

Rapporto con il cliente.

Altre eventuali caratteristiche richieste dal committente.

Riteniamo che questo strumento possa rappresentare una preziosa risorsa per sceglierci dei collaboratori più validi, sia da un punto di vista professionale che umano. La vera efficienza, lo sappiamo, non è assicurata solo da competenze tecniche, ma deve essere accompagnata anche da altre risorse. La grafologia è un valido mezzo per favorire la conoscenza delle persone e dunque per trovare collaboratori che siano ricchi non solo di capacità professionali, ma anche di serietà, di senso di responsabilità, di costanza e affidabilità nel tempo.

Il tipo di consulenza offerta dal grafologo può essere differenziato, sia come profondità di valutazione, che come costo. Dipende sia dalla qualità professionale di chi fornisce la consulenza, sia dal tipo di valutazione richiesta.

Gli associati UNASCA che fossero interessati, possono avvalersi delle seguenti condizioni:

–          accedere direttamente alla consulenza grafologica fornita dall‘Istituto Grafologico G. Moretti di Urbino (tutti i dati sono riportati in allegato), cioè la massima espressione italiana della consulenza grafologica;

–          avere tariffe agevolate  (agli associati non verranno applicati gli imminenti aumenti).

Ma in che cosa consiste un’analisi grafologica? Per essere concreti e per offrire un servizio informativo più mirato, si propogono in allegato le caratteristiche di quattro tipologie di valutazione con relative tariffe.

Intanto Vi auguriamo di poter disporre sempre di collaboratori validi, usando i migliori strumenti per individuarli.

Cordialmente.

Il Segretario Naz.le Autoscuole Il Segretario Naz.le Studi
Giorgio Resta Ottorino Pignoloni

Allegati