Cari colleghi, come appunto segnalato più volte in precedenza, il momento è cruciale per il futuro delle nostre imprese.

Sono tantissime le difficoltà che dobbiamo superare ma non dobbiamo certo farci condizionare dagli altri. Per fortuna in tanti stanno entrando nel sistema “cooperante” e, tenuto conto che in questa settimana partono tutte le Regioni, quindi da martedì prossimo 10 DICEMBRE dovremmo essere pronti in tanti, tantissimi.

Nel frattempo, ieri, su “La Repubblica”, è apparso un articolo che evidenzia anche alcune tipologie di difficoltà che danno bene il quadro generale da noi spesso “previsto”. Ecco alcune frasi:

ALLARME INCENTIVI: ATTENTI A DICEMBRE E C’E’ ANCHE LA TRAPPOLA DELLO SPORTELLO UNICO,
IN FUNZIONE DA LUNEDÌ 16. MA SCOPPIA SUBITO LA POLEMICA.
IL PRESIDENTE DEI CONCESSIONARI, MALAGÒ: “QUINDICI GIORNI PER I DOCUMENTI”.
IL GROSSO PUNTO INTERROGATIVO CHIAMATO SPORTELLO TELEMATICO CHE RISCHIA DI ALLUNGARE ULTERIORMENTE I TEMPI BUROCRATICI E IMPEDIRE DI GODERE DEL BENEFICIO GOVERNATIVO.
AD AUMENTARE LE DIFFICOLTÀ DI CIRCA 45.000 ITALIANI CHE INTENDONO ACQUISTARE UN’AUTO CON INCENTIVO A DICEMBRE, ECCO LA TRAPPOLA DELLO SPORTELLO UNICO CHE DOPO MOLTI RINVII DOVRÀ ENTRARE IN VIGORE IL 16/12.
MALAGÒ SOSTIENE CHE DAI 4 GIORNI ATTUALI PER TARGARE UN’AUTO SI PASSERA A 10, 15 GIORNI.
MALAGÒ DICE CHE “SONO CONVINTO CHE PRIMA DELL’ENTRATA IN FUNZIONE DELLA NUOVA NORMATIVA, SI TROVERÀ UNA SOLUZIONE”
“SPERIAMO ABBIA RAGIONE” DICE IL GIORNALISTA.

PIU’ CHIARO DI COSI’, SI MUORE.

Inoltre, il Notariato ha mandato una comunicazione datata 28/11 u.s. ai notai di cui si riportano alcuni passi:… omissis… La funzione e l’attività notarile di autenticazione non vengono modificate dalle nuove procedure. Tuttavia il Consiglio Nazionale del Notariato non può sottrarsi – specie in un momento difficile caratterizzato da attacchi alle nostre competenze in questo specifico settore – dal richiamare l’attenzione dei notai ad un impegno più incisivo, soprattutto nella tempestiva riconsegna degli atti autenticati, al fine di assicurare l’efficienza e la velocizzazione del servizio. Ciò soprattutto per gli atti relativi agli autoveicoli nuovi la cui immatricolazione, secondo il nuovo sistema, potrà avvenire solo in un momento successivo al perfezionamento della dichiarazione autenticata. Il Consiglio Nazionale del Notariato guarda sempre con particolare favore la costituzione e proliferazione di strutture associative ben organizzate che, con la costante presenza del notaio, possano assicurare un servizio continuo in linea con le attese degli operatori del settore.F.to Il Presidente Del Consiglio nazionale del Notariato”.

MORALE: PENSIAMO ESCLUSIVAMENTE AD ENTRARE, ATTIVARE LA NUOVA PROCEDURA.

Buon lavoro.

F.to Il Segretario Nazionale Ottorino Pignoloni

P.S. SI RICORDA SEMPRE DI INVIARE OGNI GIORNO QUALCHE PRATICA DALLE ORE 11.00 ALLE ORE 11.30, AL FINE DI FAVORIRE TEST DI CARICO AI DUE SISTEMI.