STA IRREGOLARITA’: CIRCOLARE ACI

E’ stata emanata la disposizione Aci che, assieme a quella del DTT (attualmente alla firma del Capo Dipartimento), dà finalmente un primo chiaro indirizzo risolutivo del contenzioso IRREGOLARITA’/ERRORE. Viene, con le due circolari, sancito il principio che sta alla base delle IRREGOLARITA’ e cioè la mancanza di uno e/o più presupposti per la emissione della carta di circolazione e del certificato di proprietà. Adesso si passerà alla seconda fase e cioè quella di “chiarire gli errori” e come “correggerli”. Insomma stiamo cercando di arrivare al 18 ottobre p.v. con maggiori certezze possibili sotto il profilo dell’operatività professionale. La circolare è a Vostra disposizione sulla nostra banca dati.ECOINCENTIVI: INFORMATIVA ESENZIONE BOLLO AUTO

Come accennato domenica scorsa, nel corso dei lavori del Consiglio Nazionale, che ha visto la presenza di oltre 300 persone in rappresentanza del 70% delle Segreterie Provinciali, l’Unasca si è fatta partecipe e sostenitrice dell’iniziativa Sermetra per dare un utile servizio all’Utente.

Lo scopo è quello di dire al cittadino che gode “dell’incentivo statale”: “se vuoiti ricorderò tra tre anni la fine del regime di esenzione e la scadenza del primo pagamento del bollo“. Il meccanismo prevede che il polo telematico Sermetra, tramite i suoi riscossori, riceva la notizia dall’agenzia o dall’Utente. Alla scadenza, il Sermetra informerà l’Utente invitandolo a rivolgersi all’agenzia che ha generato l’informazione. Riteniamo utile, quindi, che i nostri associati riscossori (consorziati e non, naturalmente) si attivino alla diffusione dell’iniziativa che dà buona immagine alla nostra attività. Dell’iniziativa abbiamo dato informazione alle Regioni e al Ministero delle Finanze.TARGA E.E. – ESCURSIONISTI ESTERI: TASSA DI POSSESSO

Si riporta, in breve, la Risoluzione del Ministero Economia e Finanze n.258/E del 1° agosto 2002 che chiarisce in ordine al regime impositivo applicabile ai veicoli recanti targa EE.Da quanto esposto emerge che gli autoveicoli appartenenti a cittadini diversi da quelli comunitari con targa E.E., assoggettati al regime della temporanea importazione, usufruiscono dell’esenzione del pagamento, a condizione di reciprocità di trattamento, per la durata di soli tre mesi (franchigia fissata dal 1° comma dell’articolo 8 del T.U. delle tasse automobilistiche). Trascorso il trimestre, gli stessi autoveicoli possono circolare in Italia per altri nove mesi, contro pagamento della tassa automobilistica pari a un dodicesimo della tassa annuale dovuta per i veicoli immatricolati in Italia, per ciascun mese di soggiorno o frazione di questo. Anche per i mesi di ulteriore proroga, concessa dagli Uffici della Motorizzazione Civile, è dovuta la tassa automobilistica nella misura precisata. Decorso un anno dall’immatricolazione nella speciale serie E.E., l’autovettura, che non usufruisce di ulteriori proroghe al regime della temporanea importazione e non viene riesportata, si considera nazionalizzata; conseguentemente per la stessa deve essere corrisposta la tassa automobilistica prevista per le autovetture italiane. F.to Il Direttore Centrale (Vincenzo Busa)

GIORNATE DI LAVORO UNRAE: STA

Come anticipato domenica scorsa, ho partecipato nella veste di relatore, in quanto segretario nazionale Studi Unasca, ai lavori che annualmente l’Unrae – costruttori e concessionari di marche estere – organizza per i propri associati. All’incontro hanno partecipato il DTT, l’ACI, la FIAT, l’ANFIA, l’ASSILEA oltre a rappresentanti di tutte le case estere operanti nel nostro Paese. Ho rappresentato le tante novità che andranno a regime il 15 dicembre p.v., le tante responsabilità/attività di cui si dovrà far carico l’agenzia sportello e, secondo noi, l’assoluta necessità di una più proficua collaborazione AGENZIA SPORTELLO – CONCESSIONARIO CLIENTE, consapevole quest’ultimo di dover tenere conto delle nuove esigenze introdotte dal sistema e di una maggiore attenzione ai vari problemi che si innescheranno con l’attivazione della nuova procedura. Con sorpresa e, soprattutto, con grande compiacimento, ho riscontrato una concreta condivisione dei temi posti all’attenzione e l’impegno di una forte sensibilizzazione sulla rete distributiva affinchè non ci si riduca, ad esempio, all’ultimo momento della giornata e degli ultimi giorni del mese per immatricolare uno o più veicoli. Insomma un bel confronto che ha tenuto conto dei ruoli in campo. Andiamo avanti. Con l’occasione abbiamo ricordato che le formalità relative agli ecoincentivi debbono produrre solo la notizia dell’essere il commerciante obbligato con la prevista dichiarazione secondo i casi (nuovo e usato, radiazione) senza allegare nessun altro pezzo di carta (a parte credo).