DECRETO LEGGE N. 138 DEL 8/7/02 PER INCENTIVI ALL’ACQUISTO AUTOVEICOLI
Abbiamo trasmesso a tutti gli Organi competenti interessati richieste di chiarimenti e precisazioni sull’argomento che si riportano alla Vostra attenzione.

“Chiarimenti reputati necessari:

  1. Cosa si intende per “atto di acquisto”, soprattutto per il fatto che vi sono riferite le formalità automobilistiche (formalità connesse)
  2. Che tra le formalità connesse, con riferimento all’esenzione dall’imposta di bollo, c’è pure l’atto notarile
  3. Quale sia, data per dies a quo l’entrata in vigore del Decreto legge, l’operazione che individua il decorrere, da detta data, del diritto al beneficio (immatricolazione per il nuovo, atto notarile per l’usato?)
  4. Cosa si intende per “data consegna” del veicolo acquistato, ai fini del computo di 15 giorni per la radiazione di quello permutato
  5. Se la dichiarazione di “avvenuta consegna” in demolizione che il venditore deve dare al cliente è, sembrando postulare un evento già realizzato, qualcosa di diverso dall’attuale ricevuta prevista dall’art.46 del D. Lgs. 22/1997
  6. Per quale motivo viene prevista la società di leasing quale soggetto tenuto alla demolizione al PRA del veicolo dato in permuta, quando la consegna dello stesso è in precedenza stabilito che vada fatta al venditore (del nuovo o dell’usato non inquinante)
  7. Se il riferimento del termine del 31 dicembre 2002 alle “formalità connesse all’acquisto”, significhi che entro tale data debba essere definita anche la prima iscrizione al PRA per il nuovo o la trascrizione, sempre al PRA, per l’usato (tenendo conto che le disposizioni vigenti consentono 60 giorni rispettivamente dall’immatricolazione o dalla dichiarazione di vendita per le anzidette pratiche PRA)

Precisazioni ritenute opportune:

  1. Che il beneficio riguarda persone fisiche e persone giuridiche, se occorre assoluta identità tra persona giuridica acquirente e intestataria del mezzo dato in rottamazione (ad esempio una SNC che acquista “dando dentro” il veicolo intestato ad un socio) e, infine, quali sono – in termini parentali – i familiari conviventi e come si comprovano il rapporto e la convivenza
  2. Che sono ammesse al beneficio le autovetture nuove di importazione parallela, mentre le Km. “0” rientrano nelle agevolazioni per l’usato
  3. Che “imprese esercenti attività di commercio di autoveicoli usati” sono quelle regolarmente abilitate al commercio in proprio, che cedono le vetture ad esse intestate, rimanendo esclusa l’intermediazione
  4. Che rimangono da corrispondere, ferma l’esenzione dall’imposta di bollo, i diritti della Motorizzazione Civile (c/c 9001) e il pagamento delle targhe (Tesoreria dello Stato), oltre agli oneri – posto il richiamo agli “atti di acquisto” – della cancellazione al PRA (emolumenti ed imposte di bollo)
  5. Che non esistono (si direbbe) vincoli temporali alla cessione del veicolo acquistato con le agevolazioni, per cui esse – l’esenzione dalla tassa automobilistica – seguirebbero il veicolo

Informazioni a completamento:

  • Andrà conservata della documentazione per le specifiche vicende? E se sì, quale ed a cura di chi?
  • Come si registrerà e conoscerà in concreto (e in maniera immediata) l’esenzione dalla tassa automobilistica, soprattutto per i due anni successivi al primo bollo
  • Come si individueranno/controlleranno le situazioni (esenzioni imposta di bollo, IPT, emolumenti PRA, eventuale revisione specifica per l’usato acquistato e relativa garanzia annuale) in sede di immatricolazione/aggiornamento della carta di circolazione alla Motorizzazione e di iscrizione/trascrizione al PRA e la statuita connessione della demolizione”.

IL DECRETO È ENTRATO IN VIGORE IL GIORNO 8 LUGLIO, DATA DI PUBBLICAZIONE SULLA G.U.
Riguarda i veicoli nuovi immatricolati e gli usati con atto notarile a far data dall’8 luglio u.s.. L’auto da rottamare non deve rispondere alla normativa CE 91/441 e successive. La formalità di radiazione per rottamazione non è gratuita e non sconta alcuna agevolazioneOggi o domani sarà emanata apposita circolare dal Ministero Finanze.

Buon lavoro.